Le Fondazioni A2A
18 Aprile 2024

La formazione partigiana AEM

25 aprile 1945
La formazione partigiana AEM dei “Topi grigi” davanti alla sottostazione Gadio nel giorno della liberazione

© Archivio storico fotografico FAEM

Nella rara fotografia qui proposta è visibile la formazione partigiana dei “Topi grigi”, dipendenti AEM aderenti al Comitato di Liberazione Nazionale, davanti alla sottostazione elettrica Gadio nel giorno della liberazione. Comandati da Fausto Sarini, vice responsabile del gruppo telecomunicazioni, la sera del 24 aprile i “Topi Grigi” occuparono gli impianti di AEM proteggendoli dalle distruzioni tedesche.

Sul Corriere d’Informazione del 29 maggio 1945 si legge a proposito: “Gli impianti ben poco hanno sofferto in conseguenza della guerra, ma il salvataggio delle centrali ha qualcosa di miracoloso e ciò si deve interamente al coraggio e alla dedizione all’Azienda dimostrati da quanti militavano nei ranghi del Comitato di liberazione. In un’intervista del Commissario dell’AEM, ing. Biffi, è messa in rilievo la coraggiosa opera di Fausto Farini, che era alla testa del movimento di resistenza createsi in seno all’AEM, e che a sprezzo di ogni pericolo, e dopo aver scontato per precedenti azioni patriottiche cinque mesi a San Vittore, ha potuto portare a salvamento le centrali situate attorno a Milano, massimamente quella di Precotto.

Mentre i tedeschi collocavano nell’anello di cintura dall’alta tensione quaranta casse di tritolo, l’opera del Sarini fu quella di disinnescarlo. La sera del 24 aprile le cinque centrali dell’Azienda venivano occupate dai patrioti senza colpo ferire”.

Condividi:

ALTRE NEWS